Apple lancia Watch 2 entro fine anno?

L’autunno 2016 potrebbe essere stagione particolarmente ricca e dinamica per l’approccio commerciale di Apple. La società statunitense non solo dovrebbe presentare il suo nuovo iPhone e una nuova generazione di MacBook Pro, ma potrebbe altresì cercare di dare ai propri consumatori due nuovi modelli di Watch, di cui uno un aggiornamento dell’attuale device già acquistabile, e un altro che – invece – sarà un vero e proprio Apple Watch 2, una seconda versione del dispositivo indossabile che è stato lanciato dall’azienda poco più di un anno fa, e arricchito da alcune funzionalità aggiuntive come il GPS, il barometro per migliorare le funzioni software sulla geolocalizzazione, e tanto altro ancora.

Stando a quanto finora è stato diffuso online a titolo di indiscrezioni (pare, abbastanza credibili), il design del dispositivo non dovrebbe cambiare più di tanto rispetto a quanto già noto. La colpa è della batteria: impossibile ridurla senza correre il rischio di creare qualche pregiudizio per l’alimentazione della nuova componentistica.

Per il momento, non possiamo che accontentarci di tali rumors. Le informazioni sui piani di Apple per i suoi orologi intelligenti arrivano da una nota che l’analista finanziario Ming-Chi Kuo ha diffuso ai prorpi clienti, e ottenuta da AppleInsider. Kuo, grazie a un network di fonti interne alla catena produttiva di Aplle in Cina, può offrire previsioni che vengono ritenute attendibili e già più volte in passato ha dimostrato di poter prevedere con precisione le scelte commerciali di Cupertino.

Tuttavia, questa volta non sono trapelati altri dettagli sulla possibile data di lancio, con riferimento temporale piuttosto generico alla seconda metà dell’anno. Non è nemmeno dato da sapere se i prezzi e lo schema delle versioni del dispositivo rimarranno immutati anche dopo il lancio del nuovo modello. Dunque, per l’istate bisogna cercare di attendere ulteriori novità che, probabilmente, arriveranno entro la fine del mese di agosto.

Sorprende – ma solo parzialmente – il fatto che il sentimento di mercato nei confronti dei nuovi prodotti Apple non sia più così spasmodico come la società statunitense aveva abituato negli ultimi anni. Ci si attendono cioè delle novità tecnologiche e tecniche di rilievo, ma probabilmente nessuna “rivoluzione” commerciale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *