Tennis: qualche ragione per giocarci il prima possibile!

Giocate mai a tennis? Se la risposta è positive, vi meritate un bel “bravi”. Perché il tennis è uno degli sport più impegnativi a livello di consumo calorico, tanto che in un’ora si possono bruciare circa 500 calorie. Ma non solo: in un match di tennis ci si allena al 70% della frequenza cardiaca massima, che rappresenta la soglia migliore per bruciare i grassi.

Il tennis è uno sport giocato da tutti, amatoriali e professionisti. E fin dai livelli amatoriali possono essere ottenuti straordinari risultati: tra costoro la durata media di uno scambio è di 7 secondi e, dopo ogni punto c’è un movimento esplosivo, concretizzando dunque un impegno intenso che aiuta a sviluppare una muscolatura forte e flessibile in tutto il corpo, coinvolgendo dorso, addome, gambe, braccia, glutei e spalle. Il tutto, senza temere di ritrovarsi con un lato del corpo più muscoloso dell’altro, come qualcuno ritiene, considerato che la monolateralità di questo sport, grazie al più diffuso rovescio a due mani, è oramai tramontata.

In aggiunta a quanto sopra, e se vi dovessero servire ulteriori stimoli per passare alla racchetta, ricordiamo come uno studio pubblicato poco fa sul New England Journal of Medicine abbia dimostrato che il tennis, se praticato per almeno 3 ore a settimana, contrasta il rischio di contrarre malattie cardiovascolari e riduce della metà la possibilità di morte. I vantaggi si estendono poi anche al miglioramento significativo della funzione respiratoria e al calo del rischio di sviluppare il diabete.

Insomma, un vero toccasana che riguarda non solo il fisico, bensì anche la mente. Giocare a tennis può infatti aiutare a migliorare i propri tempi di reazione: scopo di questo sport è anticipare il gioco dell’avversario, capire dove andrà la palla ed essere in grado di reagire, in tempi estremamente rapidi, al suo colpo. Il che significa cercare di accorciare i tempi tra l’occhiata alla pallina e lo scatto per raggiungerla, prendendo decisioni veloci e continuative, controllando la propria coordinazione, l’equilibrio e velocità. capacità che non potranno che essere molto utili anche nella vita di tutti i giorni, e anche in ambito lavorativo. Dunque, considerato che il tennis è formidabile per poter sviluppare opportunamente le proprie capacità cognitive, se cercate un’attività divertente che può aiutarvi a sostenere e migliorare la concentrazione, niente di meglio che il tennis. E voi che ne pensate? Praticate il tennis? Quanto giocate? E con quali risultati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *